Pranzo al sacco? Attento a cosa metti sotto i denti

Gentili pazienti bentrovati!

Nell’articolo di questa settimana scopriremo che cosa mangiare per rinforzare i denti, seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata anche in vacanza

Si sa, i dolci ed i dessert piacciono a tutti e d’estate spesso ci si concede qualche sgarro.

Il problema è che gli zuccheri sono molto graditi anche dai batteri presenti nella nostra bocca.

Soddisfare un peccato di gola non rappresenta un problema, mentre un consumo abitudinario ed eccessivo di zuccheri si! Essi infatti favoriscono la proliferazione batterica, l’accumulo significativo di placca batterica e, la successiva fase di metabolizzazione degli zuccheri, produrrà delle sostanze di scarto acide in grado di corrodere lo smalto dentale esponendo il soggetto al rischio di carie.

Prima di approfondire l’argomento è bene tenere a mente la piramide odonto-alimentare e la suddivisione dei cibi in:

  • Cariogeni: risultano lesivi per i nostri denti,  aumentando sensibilmente il rischio di lesioni cariose. Ne sono esempio: cibi ricchi di zucchero, saccarosio, fruttosio; cereali raffinati, bevande zuccherine gassate, caramelle gommose, torte e dolciumi.
  • Cariostatici: essi hanno un’azione neutra, cioè non hanno alcun effetto diretto sull’insorgenza di carie. Rientrano tra questi: cibi proteici (carne e pesce), formaggi freschi, yogurt e uova.
  • Anticariogeni: cibi alleati della salute dentale e che contrastano la formazione della carie. Tra questi ricordiamo: frutta fresca (non troppo acida e poco zuccherina),frutta secca, verdure (specialmente se consumate crude),latte formaggi stagionati e acqua.

Fortunatamente esistono moltissimi cibi alleati della nostra salute orale e dei nostri denti.

Nello specifico esistono specifici nutrienti, contenuti in determinati cibi, che ci aiuteranno a mantenere in salute la nostra bocca, i nostri denti e le nostre gengive!

Partiamo da…

  • Calcio e vitamine.

Il calcio risulta essere fondamentale per la salute ed il benessere di ossa e denti. I prodotti caseari come latte, formaggio e yogurt rappresentano un’ottima fonte di calcio, la quale agisce sullo smalto dentale, rinforzandolo. Nel caso in cui esistano delle intolleranze o, semplicemente, non si amino i latticini si può comunque assumere un’adeguata quantità di calcio attraverso l’assunzione di altri alimenti. Tra questi ricordiamo: frutta secca(mandorle,noci,ecc), verdure a foglia verde (broccoli, cavolo verza) e fagioli. 

A proposito di verdure a foglia verde…

Queste rappresentano un alimento fondamentale per qualsiasi dieta sana, in quanto ricche di vitamine e minerali e con un basso apporto calorico. Spinaci e cavoli verdi, mostrano avere effetti benefici anche sulla salute orale: vista l’elevata quantità di calcio in essi contenuta contribuiscono attivamente a rafforzare lo smalto dentale. Ulteriore aspetto positivo delle verdure a foglia verde è la quantità di acido folico che contengono. Questa vitamina del gruppo B possiede molteplici benefici per la salute e comprende anche la cura dei disturbi gengivali, soprattutto nelle donne in gravidanza.

Il sedano è anche una fonte importante di vitamine del gruppo A e C, due antiossidanti che migliorano lo stato di salute generale delle gengive.

Come altre verdure, il sedano ha molti filamenti e durante la masticazione funge da “spazzolino naturale” in quanto è utile per rimuovere residui di cibo e batteri eventualmente presenti sulla superficie dentale.

E non dimentichiamo…

  • Le Fibre.

Tali nutrienti sono presenti soprattutto in frutta e verdura e risultano fondamentali, in quanto durante la masticazione stimolano la fisiologica produzione di saliva. Questa avrà un’azione importante, in quanto detergerà la superficie dentale lavando via le sostanze acide che potrebbero attaccare i nostri denti.

Cibi ricchi di fibre sono: verdura (carote, piselli, carciofi, spinaci, finocchi, ecc) frutta (banane, mele, pere e prugne), frutta secca (uvetta, arachidi, mandorle, fichi, datteri, ecc.), semi (di lino, di chia, ecc.).

Oltre al benessere dei nostri denti le fibre sono un toccasana per il nostro intestino in quanto risultano preziose alleate del transito intestinale (favorendo l’eliminazione delle tossine) e garantendo l’equilibrio della flora batterica intestinale!

Cibi amici della salute orale…

  • Mele

Il Ministero della Salute consiglia di evitare o comunque limitare il consumo di alimenti zuccherati, salvo alcune eccezioni. Tra queste la frutta. Ad esempio le mele, per quanto contengano zuccheri, sono importanti nella nostra alimentazione e per la nostra salute in quanto contengono un’adeguata quantità di fibre e di acqua. In più, quando mangiamo una mela, la produzione di saliva aumenta, favorendo così l’eliminazione di batteri e residui di cibo. La consistenza della frutta, inoltre, stimola le gengive. Nel senso che masticare una mela non è come spazzolare i denti usando spazzolino e dentifricio, ma può essere utile mentre si aspetta di avere a disposizione l’occorrente per farlo. Il detto “una mela al giorno toglie il medico di torno” può trovare seguito mangiando una mela al termine dei pasti, sarà un sostegno per mantenere pulita la bocca!

  • Carote

Le carote, come le mele, sono croccanti e ricche di fibre. Consumare una manciata di carote crude alla fine dei pasti o come spuntino, consente di aumentare la produzione di saliva in bocca, riducendo il rischio di carie. Oltre a essere ricche di fibre, ricordiamo che le carote sono anche una fonte importante di vitamina A.

  • Yogurt.

lo yogurt, come alcuni formaggi, è un alimento ricco di calcio e proteine, di conseguenza rappresenta uno degli alimenti che contribuiscono a mantenere i denti forti ed in salute.

Ulteriore aspetto positivo è la quantità di probiotici contenuta nello yogurt: tali batteri “buoni” favoriscono l’equilibrio batterico orale, contrastando l’azione dei batteri responsabili del l’insorgenza carie.

Ricordiamo al riguardo che è consigliato consumare yogurt al naturale, senza zuccheri aggiunti.

Passiamo invece ai cibi da evitare o comunque da consumare limitatamente e con moderazione per mantenere la salute orale ed il benessere generale.

  • Merende e snack ricchi di zuccheri.

È importante evitare gli snack dolci confezionati , in quanto i batteri nocivi presenti nella nostra bocca si nutrono di questi zuccheri e producono delle sostanze di scarto (tendenzialmente acidi) in grado di attaccare e compromettere lo smalto dentale.

  • Carboidrati raffinati e ricchi di amido

Cracker, pane e pasta di farina bianca lavorata potrebbero far male alla tua igiene orale quasi quanto i cibi ad alto contenuto di zuccheri. Questo perché l’amido si scinde in zuccheri semplici: nutrimento preferito dei batteri dannosi presenti nella nostra bocca.

È raccomandato assumere, in alternativa, dei prodotti con farina integrale (in modo che siano anche ricchi di proteine, fibre, vitamine e antiossidanti).

  • Bevande gassate

Tra gli alimenti che fanno sicuramente male ai nostri denti troviamo anche le bevande gassate: non solo hanno un’elevata quantità di zuccheri, ma contengono anche acido fosforico e acidi citrici che consumano lo smalto dei denti e causano la sua demineralizzazione. Anche d’estate cerca di ridurne al minimo il consumo, sostituendole ad esempio con un frutto fresco di stagione.

  • Bevande alcoliche

Come sempre l’equilibrio sta nel mezzo: concedersi un bicchiere di vino durante una cena estiva non potrà che far bene al nostro umore. Cosa diversa è eccedere nel suo consumo: l’alcol nuoce alla salute in generale e può avere risvolti negativi anche sulla salute orale. Un’assunzione eccessiva di bevande alcoliche causa uno stato di disidratazione, rallentando la produzione regolare di saliva. Tale alterazione potrà causare un’alta proliferazione batterica e conseguente rischio di carie e disturbi gengivali.

Quanto detto nel presente articolo vuole essere un consiglio, uno spunto pratico da seguire nella propria quotidianità.

Concedersi un peccato di gola occasionalmente è normale, ed anzi, un toccasana per il buon umore. Ciò che è fondamentale è non esagerare cercando, nella normalità, di seguire un’alimentazione corretta, sana ed equilibrata. Assicurati di mantenere i batteri alla larga dal tuo cavo orale anche prestando attenzione all’igiene orale quotidiana, utilizzando il filo interdentale e sottoponendosi regolarmente a visite di controllo e sedute d’igiene orale professionale presso il tuo studio odontoiatrico di fiducia!

Lo sapevi che?

Gli agrumi e, in generale, le spremute sono un’ottima fonte di vitamine, ma un loro consumo eccessivo potrebbe nuocere ai tuoi denti. Il pompelmo ed il limone hanno un contenuto altamente acido e sul lungo periodo potrebbero danneggiare lo smalto dentale. Il nostro consiglio? Consumali con moderazione e sciacqua molto bene la bocca con dell’acqua subito dopo averli ingeriti!

Articolo precedente
Estate = Vitamina D
Articolo successivo
Occlusione dentale e postura

Post correlati

Nessun risultato trovato.