In seguito agli studi condotti in campo medico è sempre più condivisa l’idea che il corpo umano sia una macchina complessa in cui la salute di ogni organo può influenzare quella di un altro. Tra i nostri denti ( e più in generale la nostra salute orale) e gli organi del corpo esiste uno strettissimo legame. Al giorno d’oggi capita, più che in passato, che ci si rechi da uno specialista per un disturbo e che quest’ultimo ci consigli di sottoporci ad un controllo dal proprio dentista di fiducia.

Quindi possiamo affermare che vi è una strettissima connessione intercorrente tra le condizioni di salute della nostra bocca ( denti, gengive, cavo orale, lingua, ecc.) e quella del nostro corpo e tra patologie orali e patologie sistemiche. È ormai riconosciuto come l’importanza dell’igiene orale e di una buona ortodonzia non sia da considerarsi importante solo per una questione estetica ma anche (e soprattutto) per le ripercussioni che possono aversi sulla nostra salute generale.

In tutto questo il ruolo dell’odontoiatra acquista importanza: dovrà segnalare, ove ravvisate, quelle situazioni di anormalità che potrebbero rivelarsi utili per prevenire altre patologie.

 

I riflessi della salute orale sulla salute generale…

Portrait of a pantoomime holding two facial masks with different emotions on the black background. Concept of personality split

Ed ecco di seguito alcune patologie che risultano essere collegate alla nostra salute orale:

  • Diabete: abbiamo già avuto modo, negli articoli precedenti, di analizzare lo stretto rapporto tra salute orale e la comparsa del diabete e viceversa. Aspetto sottolineato da diversi autori che hanno condotto studi in materia è il fatto che i soggetti che soffrono di malattie gengivali hanno maggiori difficoltà a controllare il livello di zucchero nel sangue e questo ha una notevole influenza sullo stato di salute diabetico.
  • Endocardite: si tratta di un’infezione che colpisce il rivestimento interno del cuore. Essa può verificarsi a seguito della migrazione di batteri presenti nella bocca che si diffondono nel flusso sanguigno e possono andare ad attaccare alcune aree di tale organo.
  • Malattie Cardiovascolari: molto spesso capita che la causa di malattie cardiovascolari,problemi di arterie intasate ed ictus possano essere connesse ad un indebolimento notevole della salute orale.

La correlazione tra problematiche parodontali e patologie della sfera cardiovascolare sono sempre più studiate: l’aumento della pressione diastolica (cioè il valore,la pressione sanguigna tra due battiti cardiaci) è maggiormente presente in pazienti con problemi parodontali che colpiscono l’apparato di sostegno dentale. Tale aumento può essere mantenuto sotto controllo (e in determinati casi azzerato) se la patologia parodontale viene curata e risolta.

 

  • Altro ambito in cui emerge la correlazione tra salute orale e salute generale è quello della gravidanza: è molto frequente che un parto prematuro o la nascita di un neonato sottopeso sia legato a madri portatrici di malattia parodontale.

 

Altri dati che ci consentono di comprendere l’influenza della salute orale sul corretto funzionamento e sullo stato di salute del nostro organismo sono legati ad esempio allo stato di salute del parodonto che è un indicatore dello stato di salute generale dell’individuo.

L’importanza di una igiene orale corretta viene enfatizzata dai pneumologi che hanno assistito ad una diminuzione delle infezioni ospedaliere polmonari ( che si aggira intorno al 40%) nei pazienti con un’ottima igiene orale e con un bassissimo livello di placca batterica.

Il problema di un organo o di una parte del nostro corpo può essere dunque causato anche da un dente malato o da patologie che colpiscono gengive e/o cavo orale.

Proprio per questo è fondamentale fissare con regolarità visite di controllo dal proprio dentista di fiducia che possano verificare lo stato di salute della nostra bocca e intervenire tempestivamente all’insorgere di qualsiasi malattia dentale e gengivale.

 

Per concludere…

i contatti tra odontoiatra e medico curante dovrebbero moltiplicarsi in ragione delle evidenze, sempre più marcate, sulla correlazione tra malattie dell’organismo e stati patologici parodontali e della salute orale.

Menu