La gomma da masticare contribuisce a mantenere la salute orale (milioni di batteri, infatti, rimangono intrappolati al suo interno)

Di recente è stato condotto uno studio nei Paesi Bassi in cui un gruppo di ricercatori ha svolto una ricerca sui batteri presenti nella bocca e la masticazione del chewing-gum dal quale è risultato che questi rimangono “intrappolati” all’interno della gomma da masticare e di conseguenza espulsi dalla cavità orale.

Gli scienziati, grazie all’uso di un microscopio, hanno potuto visualizzare chiaramente i batteri ( tra cui una grande quantità di placca batterica) rimasti intrappolati nella gomma, sottolineando la sua azione di detersione.

In più i dati ottenuti hanno evidenziato come la quantità di batteri inglobati nella gomma è massima  nelle fasi iniziali di masticazione e decresce con il trascorre del tempo.

All’interno di ogni parte di gomma sono stati identificati circa 100 milioni di batteri.

Secondo i ricercatori questo numero è paragonabile al numero di batteri rimossi dallo spazzolino o dal filo interdentale.

Si stima che circa il 10 % di batteri che si trovano nella saliva possa essere rimosso dalla masticazione quotidiana del chewing-gum, la quale, pertanto, nel lungo periodo può aiutare e dare un notevole contributo per la riduzione della carica batterica nella cavità orale.

 

 

Attenzione :

Spazzolino e filo interdentale restano di primaria e fondamentale importanza per la pulizia e salute orale, quindi il chewing gum non deve essere visto come un sostituto ma come aggiunta ad entrambe le tecniche.

 

 

I batteri e la placca batterica, come sappiamo, sono causa di molte malattie orali tra cui :

– carie

– malattie parodontali.

Per rimuoverli in modo efficacie dalla cavità orale è fondamentale l’uso di spazzolino da denti, filo interdentale e collutorio.

La gomma da masticare contribuisce al completamento e mantenimento della salute orale.

Quali sono le proprietà del chewing-gum?

Stimola il flusso salivare, aumenta il ph della placca e in più masticare chewing-gum senza zucchero dopo i pasti promuove la remineralizzazione dello smalto, riducendo il tasso batterico presente nel cavo orale.

Un componente largamente inserito nei chewing-gum è lo xilitolo .

Cos’è lo xilitolo?

Lo xilitolo è uno zucchero /dolcificante naturale. Sostanza che viene estratta da diverse piante e frutti , tra cui : betulla, fragola, lampone e grano.

E’ molto diffuso il suo utilizzo come dolcificante non cariogeno.

Lo xilitolo ha un tasso di dolcezza simile a quello dello zucchero, ma contiene il 40% in meno di calorie:

Zucchero da tavola:: circa 4 calorie per grammo
Xilitolo: circa 2,4 calorie per grammo

Diversi studi hanno dimostrato che lo xilitolo può anche ridurre la placca dentale.

 

Per maggiori chiarimenti non esitate a contattarci, saremo lieti di rispondere alle vostre domande e chiarire i vostri dubbi.

 

 

 

 

Fonte : rivista PLOS ONE

Menu