Oggi è la giornata mondiale dell’alimentazione…

Scopriamo insieme come curare la salute orale, mangiando!

La salute dei nostri denti è strettamente collegata alla nostra alimentazione. A riguardo esiste una classificazione dei cibi che li suddivide a seconda che aumentino il rischio di sviluppo carie (cibi cariogeni, contenenti sostanze che favoriscono la proliferazione batterica e l’erosione dello smalto dentale), ne contrastino l’insorgenza (cibi anticariogeni, spesso contenenti elementi alleati dello smalto dentale come fluoro e calcio) o che risultino neutri (cibi cariostatici, cioè privi di influenza per lo sviluppo della carie).

Vediamoli nello specifico…

 

 

  • Cibi cariogeni: zucchero, miele, saccarosio, fruttosio, marmellate, cereali raffinati (come ad esempio pane e pasta), frutta secca candita, bevande zuccherine gassate, snack, dolciumi (come torte e merendine, soprattutto se industriali), caramelle, frutta zuccherina, caramello, cioccolata, torrone, ecc.

 

 

 

  • Cibi anticariogeni: frutta non troppo zuccherina (come ad esempio mela, pera), latte e derivati, verdura sia cruda che cotta (specialmente carote, spinaci, finocchi, lattuga, broccoli, ecc.), acqua, thè, bevande senza zucchero e alcaline (in quanto sono in grado di contrastare il livello di acidità del cavo orale)

 

 

 

 

 

 

 

  • Cibi cariostatici: verdure, cibi proteici (come carne e pesce), frutta secca (mandorle, noci), yogurt, formaggi freschi, uova.

 

Oltre a tale distinzione ecco alcune piccole accortezze per prevenire la carie dentale e mantenere in salute il proprio cavo orale mangiando:

  • Evitare l’assunzione di cibi cariogeni fuori dai pasti, o prima di andare a letto in quanto favoriscono l’insorgenza e lo sviluppo delle carie,
  • Preferire il consumo di cibi anticariogeni e di cibi in grado di agire in modo meccanico (attraverso la masticazione) e chimico (tramite la produzione di saliva) sulla superficie dentale, detergendola e, in alcuni casi, remineralizzandola (ciò avviene soprattutto attraverso il consumo di latte e derivati: maggiore fonte di calcio).
  • Acqua: è fondamentale bere durante il giorno, in quanto sarà un modo per rimuovere una parte di residui di cibo, oltre che un modo per detergere il cavo orale.
  • Mantenere un’ottima igiene orale quotidiana (lavando almeno 3 volte al giorno i denti ed utilizzando filo interdentale e scovolino) e sottoporsi a controlli e sedute d’igiene orale professionale periodici.

 

 

Concludiamo ricordando che sarà importante preferire l’assunzione di cibi anticariogeni, ma ciò non significa escludere totalmente quelli cariogeni dalla propria dieta, in quanto possiedono comunque nutrienti e proprietà preziose per il nostro equilibrio.

Sarà piuttosto importante adottare un’alimentazione sana ed adeguata che ci consenta di mantenere in salute sia i nostri denti sia il nostro organismo!

Menu