Gentili pazienti bentrovati!

Settembre è iniziato e le vacanze iniziano a diventare un lontano ricordo.

Come ogni inizio, settembre porta con sé un’ondata di progetti e buoni propositi: studiare, dedicare del tempo allo sport, fare passeggiate nella natura, rimettersi in forma, ecc.

Iniziamo proprio da qui: come purificare, disintossicare e riequilibrare il nostro organismo (ed il nostro intestino) dopo le vacanze estive.

Molto spesso al ritorno delle vacanze ci si trova qualche kg in più, questo accade sia perché la nostra alimentazione subisce delle variazioni (spesso ci lascia più andare, concedendosi qualche pizza o gelato in più) e si mostra la tendenza ad accumulare del grasso in eccesso, sia perché i kg in più risultano essere legati ad un gonfiore che altro non è che ritenzione idrica ed accumulo di tossine.

Per tornare in forma sarà fondamentale riprendere l’attività sportiva sospesa durante l’estate (o nel caso in cui non se ne facesse alcuna cogliere la palla al balzo ed iscriversi in palestra o ad un corso che ci piace molto), riposare (dormendo una quantità di ore sufficiente al nostro organismo per “ricaricarsi”) e ristabilire l’equilibrio del nostro organismo, depurandolo.

Spesso sentiamo parlare di dieta detox (con tale termine si intende proprio una dieta volta a purificare, drenare, detossificare e depurare il nostro organismo) e settembre risulta essere il periodo dell’anno ideale per provarla!

 

 

Scopo principale di questo tipo di regime alimentare è eliminare le tossine e le scorie presenti nell’organismo, riducendone il più possibile l’accumulo di nuove e fornendo sostegno agli organi incaricati dell’eliminazione di tali sostanze (reni, fegato, intestino).

 

Cibi alleati in tema di detox:

 

  • Frutta e verdura fresca e di stagione (cotta, cruda, al vapore, in qualunque modo voi vogliate). Esse contengono numerose sostanze alleate del nostro benessere come vitamine, sali minerali, antiossidanti. Il mese di settembre offrirà diversi tipi di frutta e verdura: troverete ancora qualche prodotto tipicamente estivo (pesche, prugne, fichi, more e frutti rossi, melanzane) e poi uva (ricca di vitamine A e C ed antiossidanti in grado di favorire naturalmente la diuresi), pera (favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso), carote (depurative ed antiossidanti) cavolfiori, broccoli (con azione disintossicante per il nostro fegato), insalate di ogni tipo.
  • Fibre: assumere un adeguato apporto di fibre favorirà il transito ed il corretto funzionamento intestinale
  • Via libera a centrifugati di frutta, verdura; frullati o estratti (potrebbero essere un’ottima colazione per tornare in forma ed partire con la giusta energia durante la vostra giornata)
  • Assumere adeguate quantità di acidi grassi essenziali (omega 3 ed omega 6, di cui sono ricchi diversi pesci, semi di lino, tofu, ecc.), cibi probiotici e prebiotici (per ristabilizzare l’equilibrio della flora intestinale),
  • Acqua: come spesso ripetiamo bere è fondamentale per il nostro benessere. Il consiglio è quello di assumere almeno 2l d’acqua al giorno per favorire l’eliminazione di tossine, idratare l’organismo e regolare il pH per mantenere l’equilibrio acido-basico.

Da quanto accennato risulta chiaro come sia importante mangiare correttamente, semplicemente bisognerà prestare attenzione a ciò che si mangia, quindi assolutamente escluso il digiuno: il nostro corpo ha bisogno di nutrienti derivanti da una dieta sana e bilanciata, il digiuno non aiuterebbe il nostro organismo anzi lo affaticherebbe maggiormente.

Cibi da evitare durante la dieta detox:

  • Non eccedere con le proteine: la carne, infatti, contiene un’elevata quantità di tossine da evitare in una fase di depurazione dell’organismo. Preferite piuttosto pesce o proteine di origine vegetale (come legumi e cerali).
  • Limitare il consumo di latticini e derivati (in quanto appesantirebbero il fegato e rallentano il metabolismo)
  • Evitare (non solo in fase di detox) alimenti confezionati, snack, merendine, dolciumi industriali (carichi di grassi saturi e zuccheri raffinati) e alcolici e bevande gassate.

 

 

Acidosi metabolica…

 

 

 

L’equilibrio acido-base è il risultato di molteplici reazioni chimico-fisiche che avvengono all’interno dell’organismo e che subiscono l’influenza di fattori esterni ed interni. Teniamo presente che durante la giornata (e della notte) il cibo che ingeriamo e l’ossigeno che respiriamo vengono trasformati ed utilizzati per fornirci l’energia necessaria per svolgere numerose funzioni: muoversi, lavorare, studiare, camminare, parlare e pensare! Per far sì che gli alimenti e l’ossigeno si trasformino in energia il nostro organismo produrrà dei “rifiuti” come tossine e le scorie metaboliche acide che verranno eliminate attraverso la respirazione, il sudore, le urine e le feci. Nel caso in cui il livello di scorie sia estremamente alto il nostro corpo potrebbe non essere più in grado di espellerle autonomamente, dando così origina ad uno stato di acidosi metabolica.

Lo stato di acidosi è facilmente riconoscibile attraverso l’utilizzo di specifici test (dette cartine tornasole) col quale è possibile conoscere il livello di pH e, di conseguenza, il livello acido-basico.

Tale livello viene calcolato in riferimento ad una scala che va da 0 a 14, in lo zero rappresenta la massima acidità, il 14 la massima alcalinità e 7 la neutralità.

 

Oltre al discorso di rimettersi in forma una volta tornati dalle vacanze è importante prestare attenzione all’alimentazione per ristabilire il corretto equilibrio acido-base. Per questo sarà importante preferire cibi alcalini (ossia con pH maggiore di 7) come: frutta, verdura, cerali integrali, semi di lino, ecc.; ed evitare invece quelli con un pH inferiore a 7 (ossia acidi) tra cui rientrano alcolici, carne, caffè, the, zucchero, ecc.

Uno stato di acidosi sarà deleterio anche per la vostra salute orale: essa rappresenta in primis un importante fattore di rischio per l’insorgenza della malattia parodontale, in più comprometterà la salute di denti e gengive esponendoli al rischio di gengiviti, afte, cario-recettività alta, ipersensibilità dentale ed alitosi.

 

 

 

 

Conclusioni…

Se durante le vacanze avete consumato molta frutta e verdura, continuate a farlo anche nel momento del rientro! Se invece, durante le ferie, avete esagerato con dolci, gelati, aperitivi, sale e condimenti dedicate il mese di settembre a purificare il vostro organismo.

Adottate un’alimentazione corretta e ricca di nutrienti, consumate 5 pasti al dì (3 principali: colazione, pranzo e cena e 2 spuntini), idratatevi costantemente (cercando di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno), dedicate il giusto tempo ad ogni pasto (ricordandovi di masticare lentamente), riprendete l’attività fisica regolarmente, cercate di fare sport o semplici passeggiate all’aperto (visto che il clima lo permette), cercate di limitare il più possibile lo stress (in quanto anch’esso rappresenta una fonte di acidificazione del nostro organismo) e dedicate il tempo necessario al riposo, la qualità della vostra vita è importante!

 

Lo sapevi che?

Nel caso in cui faceste molta fatica a bere 2 litri d’acqua al giorno potreste bere qualche tisana o acque aromatizzata. Grazie al gusto gradevole potrebbero aiutarvi ad idratarvi maggiormente, aiutando il vostro organismo ad eliminare le tossine in eccesso.

 

 

 

Menu