Gentili pazienti, in questo articolo scopriremo insieme il fenomeno dell’erosione dentale e l’effetto che hanno alcuni cibi e bevande, soprattutto gli energy drink, sui nostri elementi dentali.  

Possiamo definire l’erosione dentale come la dissoluzione dei tessuti duri del dente ad opera di acidi (di origine non batterica).

L’erosione rientra nel più ampio fenomeno dell’usura dentale la quale comprende una varietà di processi, tra cui:

abrasione

abraction

erosione

attrito.

Vediamole nello specifico.

Per abrasione si intende l’usura fisica, legata alla frizione tra elemento dentale e materiali solidi diversi dallo smalto (questo può avvenire, ad esempio, a seguito di uno spazzolamento eccessivamente vigoroso o all’interposizione di oggetti tra i denti).

L’abraction è caratterizzata da micro-fratture dello smalto e della dentina dovute alla pressione ed al carico occlusale che provoca flessione dell’elemento dentale ( tale tipo di usura dentale viene anche detta “usura per fatica”).

L’erosione, invece, è una dissoluzione chimica del tessuto dentale, risultato dell’azione di alcune sostanze acide di origine estrinseca e/o intrinseca che agiscono sulla superficie dentale.

Infine l’attrito indica la frizione tra denti antagonisti; caratteristica visiva di tale usura è la presenza di faccette di usura piatte con margini netti.

Dalle varie ricerche emerge come tale patologia sia in costante aumento a livello di popolazione mondiale e risulta essere al centro dell’attenzione dell’odontoiatria moderna.

L’usura dentale ha un’origine multifattoriale e la perdita di smalto dovuta a fattori erosivi può condurre a molteplici problematiche: sia a livello funzionale , sia a livello estetico.

Prime fra tutte saranno l’ipersensibilità dentinale e la riduzione della dimensione verticale ( provocando scompensi a livello masticatorio e dell’articolazione mandibolare).  In caso di erosione la dentina, ovvero il cuore fragile del dente, risulta più sensibile e delicata, ed espone maggiormente la polpa dentaria sia agli stimoli termici sia al rischio di contaminazione batterica che porterà al possibile sviluppo di carie.

Come accennavo poc’anzi, è difficile risalire ad una causa univoca e precisamente identificabile sull’origine dell’erosione in quanto concorrono più fattori determinanti .

Gli acidi che possono corrodere i tessuti dentari hanno origine estrinseca ( e quindi vengono assunti attraverso l’alimentazione e la dieta) o intrinseca ( come ad esempio il succo gastrico, lo stato di gravidanza, reflusso gastroesofageo, ecc.). 

Nello specifico, ogni sostanza con un alto tasso di acidità potrà portare lo smalto incontro ad erosione, tra questi abbiamo : kiwi, pomodori, carote, aceto, uva.

Anche le bibite gassate, gli alcolici ed il caffè sono sostanze estremamente acide che corrodono la parte più esterna del dente. 

Altre sostanze con effetti erosivi sono quelle contenute in alcuni farmaci: diversi antibiotici, farmaci cardiovascolari, intestinali e mucolitici presentano, infatti, un pH al di sotto di 5,5 per la demineralizzazione dello smalto. A livello erosivo il primato va attribuito alle compresse effervescenti, per via dell’acido citrico contenuto.  

I farmaci risultano responsabili di erosione dentale anche a causa della riduzione del flusso salivare e della capacità tampone della saliva.  

Sport drink…

 

Al giorno d’oggi quasi tutti noi frequentiamo palestre, ci dedichiamo alla cura del nostro corpo e spesso ci viene suggerito anche di assumere qualche energy drink presente in palestra.

Ma vediamo insieme come agiscono tali sport drink sui nostri denti……

Le bevande per gli sportivi sono state pensate per la reintegrazione dei sali minerali e degli zuccheri e non di sicuro per la salute dei nostri denti! La loro assunzione costante e prolungata, come di altre bibite acide, può causare erosione dello smalto dentale. 

Gli sport drink contengono al loro interno (oltre sali minerali come potassio e magnesio, zuccheri ed aromi al gusto di frutta ) anche una certa quantità di acido citrico.

Il transito della bevanda acida comporta un notevole calo del pH nel cavo orale ed indebolisce lo smalto dentale, oltre a creare un ambiente acido nel cavo orale. Tale stato acido persiste nel cavo orale per un tempo relativamente lungo: dagli studi effettuati risulta infatti che la saliva impieghi più di 20 minuti per ripristinare il livello di pH fisiologico.

Per questi motivi i consumatori abituali di tali energy drink dovrebbero prendere alcune precauzioni come ad esempio :

  • non tenere a lungo la bevanda nel cavo orale,
  • assumere del latte per contrastare l’acidità,
  • evitare di lavare i denti immediatamente dopo il consumo, per dare allo smalto il tempo di ricostituirsi.

Lo sapevi che…

Sapevate che le sostanze calde hanno maggiore capacità erosiva? Questo perché il calore innalza l’acidità contenuta all’interno e per il fatto che il calore in sé ha un’azione erosiva.

Sport acquatici…

 

Se il pH dell’acqua della piscina è troppo acido, questo avrà effetti  sui nostri elementi dentali, in quanto causerà una patologica erosione degli elementi dentali. 

Dagli studi effettuati su un campione di nuotatori professionisti, emerge come già al 27° giorno di allenamento, i denti inizino a risentire della continua acidità e perdano tessuto minerale.

Come ogni patologia, il primo approccio terapeutico all’erosione dentale deve essere necessariamente la prevenzione. In questo sarà fondamentale sottoporsi a controlli periodici dal vostro dentista di fiducia, effettuare detartrasi costanti e effettuare sedute di applicazione di mousse remineralizzante.

Nei casi, invece, di erosione avanzata sarà necessario procedere (in base a ciò che valuterà più opportuno il vostro odontoiatra) con terapie conservative o addirittura protesiche. 

Per avere chiarimenti o per prenotare la vostra visita di controllo contattateci, siamo a vostra completa disposizione!

Menu