Reazione a catena sulla salute orale

Senza renderci conto deglutiamo tra le 1500 e le 2000 volte al giorno.

Protagonista principale di tale processo è la lingua : muscolo più potente del nostro corpo . Essa ha una forza di kg per centimetro quadro, questo dato moltiplicato per tutte le volte in cui la usiamo per deglutire ci porta a circa 1,5 tonnellate di spinta al giorno! La deglutizione corretta è fondamentale e vede coinvolti un gran numero di muscoli nel suo processo, questi permettono al cibo di essere indirizzato nello stomaco (tramite l’esofago) , evitando il passaggio nei polmoni !

Di cosa si tratta…

La deglutizione viene definita atipica o scorretta dal momento in cui i diversi muscoli in essa coinvolti non funzionano nel modo corretto.

Partiamo ad analizzare la lingua : quando la deglutizione è scorretta essa eserciterà una pressione non alta e indietro, ma bassa e in avanti portando ad uno spostamento in avanti degli incisivi centrali superiori con la comparsa di morso aperto o con aumento di overjet ( avanzamento arcata superiore rispetto a quella inferiore) . Per questo motivo tantissimi casi di malocclusione traggono origine da una scorretta deglutizione.

A che età si manifesta ?

Solitamente precocemente , nei primi anni di vita. Può anche accadere fin dalla nascita in caso di frenulo corto che dovrebbe essere controllato ed eventualmente già rimosso in sala parto. Sulle origini di tale malfunzionamento vi sono al momento solo teorie : una posizione del cordone ombelicale attorno al collo nella gravidanza o ad es. l’uso del ciuccio può favorirne la comparsa.

Effetti della deglutizione atipica…

Gli effetti sono a cascata, coinvolgendo tutto l’organismo in vari modi. Il collo sarà sottoposto ad un’elevata tensione e tenderà ad avanzare, si potranno manifestare mal di testa frequenti e vertigini , una postura scorretta e per concludere ne risentirà anche la nostra cara mandibola presentandosi disfunzioni dell’ATM (articolazione temporo-mandibolare).

Si può far qualcosa per prevenire il problema ?

Come accennato poc’anzi il controllo del frenulo deve avvenire dalla nascita e poi controllare che il bambino respiri bene : questo gli consentirà di mantenere la lingua contro il palato durante la deglutizione. Con un trattamento tempestivo e basato sulla memoria celebrale si potrà cambiare questa scorretta abitudine ed abituare il nostro organismo a far funzionare la lingua nel modo corretto.

A chi rivolgersi?

Le figure essenziali per tale problema sono il dentista e il logopedista, che con un lavoro specifico e di collaborazione consentiranno al paziente di raggiungere l’obiettivo e risolvere il suo problema.

Menu