Composizione e caratteristiche dei compositi dentali.

In diversi articoli abbiamo avuto modo di occuparci di otturazioni dentali ma non ci siamo mai soffermati sulle caratteristiche dei prodotti utilizzati per eseguirle.

Tra le tante novità del nostro studio vi è quella di utilizzare materiali specifici e di ultimissima generazione che ci consentono di eseguire le cosiddette “otturazioni biologiche”.

Come sappiamo, l’avvento delle resine composite ha apportato notevoli cambiamenti all’odontoiatria conservativa.

Caratteristica principale di tali materiali ( e allo stesso tempo caratteristica che li distingue dal concetto meccanico alla base delle otturazioni in amalgama) è l’adesione chimica.

Tale meccanismo lo ritroviamo alla base di moltissime prestazioni terapeutiche: da otturazioni e trattamenti minimamente invasivi a prestazioni più complesse, come ad esempio intarsi o faccette estetiche.

Ulteriore sviluppo, collegato all’utilizzo di compositi sempre più specifici, è quello legato all’odontoiatria estetica: ad oggi sono disponibili sul mercato prodotti di grandissima qualità che permettono al vostro dentista di fiducia di effettuare delle otturazioni in grado di rispettare e rispristinare l’elemento dentale nella sua naturalezza e con le sue particolari caratteristiche.

I compositi hanno specifiche unioni chimiche al loro interno, tra queste le principali sono:

  • matrice resinosa,
  • un parte riempitiva detta filler,
  • una parte responsabile di far associare le due sostanze appena indicate e che favorisce la polimeralizzazione dei compositi dentali e prende il nome di silano.

I compositi si presentano in forma fluida o densa al momento di partenza, ma a seguito di uno specifico stimolo ( il quale deriva da un attivatore fisico/chimico che spesso è l’esposizione ad una luce con precisa lunghezza d’onda) le molecole polimerizzano, diventando estremamente dure e rigide.

In tale complesso processo di attivazione gioca un ruolo fondamentale anche l’adesivo utilizzato. In particolare, all’interno del nostro studio dentistico, utilizziamo uno speciale adesivo con formula brevettata priva di HEMA, TGDMA e bisfenolo.

I prodotti da noi utilizzati sono della Micerium: azienda sempre all’avanguardia nel campo della conservativa estetica, e che ha presentato da poco la nuova linea di prodotti per otturazioni biocompatibili.

Tali prodotti consentono un’eccellente integrazione con l’elemento dentale senza il rilascio di sostanze non compatibili con il corpo umano.

Enamel Plus HRi Bio Function è il nome del nuovo composito altamente biocompatibile, caratteristica principale è che non contiene Bis-GMA nella matrice organica, e quindi totalmente libero da Bisfenoli.*

Il materiale bene si presta per eseguire modellazioni di cuspidi e fosse che presenteranno le caratteristiche morfologiche dell’elemento dentale e le superfici, una volta lucidate, presenteranno una brillantezza unica.

Le varie tonalità di smalto e dentina presenti nei Kit Enamel Plus consentono all’odontoiatra di riuscire a ricreare l’elemento dentale rispecchiando esattamente le tonalità di colore dei vostri elementi dentali, rendendo il lavoro esteticamente perfetto.

Ulteriore caratteristica di questi compositi è la loro elevata resistenza all’abrasione

Enamel Plus HRi Bio Function, in più, è frutto di studi e collaborazioni made in Italy, avendo avuto tra i protagonisti principali medici e professori italiani.

 

* Il Bisfenolo A rientra tra quelle sostanze definite “interferenti endocrini”, essendo in grado di interagire con gli equilibri ormonali dell’organismo, per questo il suo utilizzo è stato regolamentato e controllato. Ad esempio, a partire dal 2011, è stato vietato nella produzione di biberon nei paesi europei.

In ambito odontoiatrico i compositi possono venire in contatto con la polpa dentale durante i restauri o con i tessuti periapicali nella terapia odontoiatrica ed endodontica. Di conseguenza le componenti rilasciate nel cavo orale possono provocare effetti tossici sui tessuti della nostra bocca, per questo è importante che vengano utilizzati materiali certificati, di qualità e privi di queste sostanze che potrebbero influenzare la nostra salute orale.

 

Menu